giovedì 4 ottobre 2012

Run, Baby, Run




Rincorrere e rincorrersi. E’ un continuo, inarrestabile flusso quello in cui quotidianamente ci immergiamo. Ci sono momenti in cui abbiamo la sensazione di essere padroni di tutto, e un secondo dopo... fran.

Quando al mattino apriamo l’armadio e abbiamo voglia di colore. E quando invece non vediamo l’ora di sprofondare nel rassicurante e inosservato nero.


Risvolti della medesima medaglia che alterna le nostre personalità contrapposte, perché non è solo di umore, che si tratta.

No, è molto di più.

Rispecchiarsi in una definizione, uno stile preciso e ben definito, l’immagine confortante della donna della quale si può prevedere ogni gesto. Cosa allontana da tutto ciò? Ci si nasce, credo.

Con quel tuffo al cuore dietro l’angolo che ti viene a trovare quando meno te l’aspetti, mentre cerchi parcheggio e fai il solito casino (siamo donne, perdonateci).

Quando indossi uno sformato maglione verde smeraldo con una gigantesca scritta anni ‘80 e ti senti viva.

Quando non scambieresti con nessun mirabolante programma del sabato sera la tua tazza di Starbucks piena di tè verde fumante.

Quando corri, corri, e ti bruciano i polmoni.

Quando indossi un rossetto rosso, sapendo benissimo che effetto farà.

Quando ammiri, rapita, la divina, ultima collezione di Chloè e sogni un abito che dica dolcemente e tutte insieme quelle parole che non dimenticherai.




Chloè, SS 2013



Starbucks
Hauptstrasse, Heidelberg




Tumblr

1 commento:

  1. Great inspiration!!
    Kisses
    http://www.lookladymode.com/

    RispondiElimina

Thanks for your comments

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...